Appartamento 6 Vani 170 Mq. Catania

  • Appartamento primi del '900, doppia esposizione Via Etnea e Via Caronda, Catania.

    Via Etnea 378 Catania, CT 95129 Catania

  • Vedi Mappa

    Cod.013-16

Riepilogo

  • Prezzo: 247.000 €
  • Contratto: Vendita
  • Vani: 6
  • Superficie totale: 170 Mq.
  • Totale superfice abitabile: 170 Mq.
  • Bagni: 2
  • Camere da letto: 4
  • Posizione: In città
  • Condizioni: Da ristrutturare
  • Disponibile:Libero
  • Anno costruzione: 1900

Descrizione

ATANIA, zona via Etnea: Buy in Sicily Real Estate propone in esclusiva la vendita di un centralissimo appartamento nella splendida Via Etnea fronte "La Feltrinelli" nel cuore del salotto Catanese. Sito al terzo e ultimo piano non ascensorato di una piccola palazzina di solo 3 appartamenti l'immobile si caratterizza per la sua doppia esposizione avendo tre balconi su Via Etnea e tre sull'altrettanto centrale Via Caronda. L'appartamento di circa 170 mq con possibilità di doppio ingresso mantiene ancora i pavimenti d'epoca e i tetti a volta, gode di un'ottima luminosità proprio grazie alla sua doppia esposizione ed è cosi disposto: ingresso, tre ampi vani su Via Caronda, cucina, sala pranzo, 2 bagni e dispensa, due grandi vani su via Etnea e un ammezzato alto 2,20 metri. L'appartamento necessita di una totale ristrutturazione. Possibile vendita separata dell'immobile: 70 mq circa su via Etnea €. 120.000. 100 mq circa su via Caronda €. 165.000. PREZZO RIBASSATO!!!! DA EURO 285.000 A EURO 247.000.


Maggiori informazioni

  • Contesto: Signorile
  • Arredato: No
  • Ascensore: No

Dettagli

  • APE: G
  • IPE: 160
  • Piani edificio: 3
  • Piano: 3
  • Livelli: 1
  • Condizionatori:Inesistente
  • Utenze:
  • Contratto acquedotto municipale
  • Contatore luce esistente ma inattivo
  • Collegamento alla rete fognaria
  • Distanza da:
  • Aeroporto8,4 km
  • Farmacia0,3 km
  • Musei0,5 km
  • Ospedale0,9 km
  • Scuola1,4 km
  • Centro commerciale0,2 km

Descrizione località

La via Etnea è la strada principale del centro storico di Catania. Si snoda nella direttrice sud-nord, ha un andamento rettilineo ed è lunga circa tre chilometri. Va da Piazza del Duomo al Tondo Gioeni.La via Etnea sorse soltanto alla fine del XVII secolo a seguito del disastroso terremoto dell'11 gennaio 1693. L'evento tellurico rase pressoché al suolo la città di Catania e sotto le macerie perirono circa i due terzi dei suoi abitanti. Il duca di Camastra, inviato dal viceré con il mandato di sovraintendere alla ricostruzione della città, decise di tracciare le nuove strade secondo delle direttrici ortogonali e partì proprio dal duomo che era uno dei pochi edifici non completamente distrutti. Venne così creata una strada che dal duomo si dirigeva verso l'Etna e una strada che la incrociava con direttrice est-ovest. Nacque così quella che oggi è la via Etnea. La strada venne chiamata via duca di Uzeda, in onore del viceré del tempo. Nel corso dei secoli il suo nome venne poi mutato in via Stesicorea ed infine nell'attuale di via Etnea visto che la strada si dirige verso l'Etna. La strada era allora lunga circa settecento metri e terminava nell'attuale piazza Stesicoro, allora chiamata porta di Aci. Qui esisteva una delle porte della città di Catania. La strada perpendicolare, attualmente via Vittorio Emanuele, venne invece chiamata via Lanza e successivamente Corso per poi cambiare il suo nome nell'attuale durante il XIX secolo. I palazzi che vennero costruiti lungo le due strade furono edificati nello stile del barocco siciliano dagli architetti Giovan Battista Vaccarini e Francesco Battaglia. Lungo la via Etnea vennero edificate ben sette chiese che partendo dalla cattedrale sita in piazza Duomo proseguivano con la basilica della Collegiata, la chiesa dei Minoriti, la chiesa di San Biagio, la chiesa del Santissimo Sacramento, la chiesa di Sant'Agata al Borgo e la chiesa della Badiella. Lungo il suo percorso vennero costruiti molti palazzi della nobiltà catanese ed edifici pubblici. Partendo dalla piazza Duomo si incontra il palazzo degli Elefanti, sede del municipio e quindi il palazzo dell'Università ed il palazzo San Giuliano. Proseguendo si incontrano il palazzo Gioeni ed il palazzo San Demetrio ai Quattro Canti. A piazza Stesicoro si trovano il palazzo del Toscano ed il palazzo Tezzano. Proseguendo si trova il palazzo delle Poste e l'ingresso principale della villa Bellini. Nel corso del XX secolo la strada si sviluppò oltre l'incrocio con i viali e proseguì fino a piazza Cavour, il Borgo per i catanesi, dove si trova la fontana di Cerere in marmo di Carrara, conosciuta dai vecchi catanesi come 'a tapallara (dea Pallade), e quindi al Tondo Gioeni, dove negli anni cinquanta del XX secolo venne costruita l'allora circonvallazione di Catania.


Planimetrie



Condividi

Contattaci

L'invio della richiesta di informazioni implica il consenso dell'archiviazione dei dati personali ai sensi del D.L.gs. N. 196/2003 sulla tutela della privacy

Immobili Correlati

Appartamento 5 Vani 170 Mq.

Cod.065-16

Via Emanuele Bellia 128 Paternò (CT)

  • Vani: 5
  • Superficie: 170 Mq..
  • Camere da letto: 3
  • Giardino: Mq.
  •  
  • Vendita
  • 105.000 €

Appartamento 4 Vani 160 Mq.

Cod.117-17

Salita San Camillo Catania (CT)

  • Vani: 4
  • Superficie: 160 Mq..
  • Camere da letto: 4
  • Giardino: Mq.
  •  
  • Vendita
  • 180.000 €

Appartamento 5 Vani 110 Mq.

Cod.052-17

Via Santissima Trinità Catania (CT)

  • Vani: 5
  • Superficie: 110 Mq..
  • Camere da letto: 4
  • Giardino: Mq.
  •  
  • Vendita
  • 120.000 €

Appartamento 6 Vani 160 Mq.

Cod.002-17

Via Monsignor Ventimiglia Catania (CT)

  • Vani: 6
  • Superficie: 160 Mq..
  • Camere da letto: 4
  • Giardino: Mq.
  •  
  • Vendita
  • 270.000 €