Rustico / Casale 16 Vani 400 Mq. Pollina

  • Caratteristico Casale in Pietra con spettacolare vista mare e isole Eolie, sito a Pollina (PA).

    Viale Cristoforo Colombo Pollina, PA 90010 Pollina

  • Vedi Mappa

    Cod.086-17

Riepilogo

  • Prezzo: 230.000 €
  • Contratto: Vendita
  • Vani: 16
  • Superficie totale: 484 Mq.
  • Totale superfice abitabile: 400 Mq.
  • Bagni: 2
  • Camere da letto: 14
  • Posizione: In collina, Vista mare
  • Condizioni: Da ristrutturare
  • Disponibile:Libero

Descrizione

PALERMO, POLLINA, loc.San Francesco: Buy in Sicily Real Estate propone la vendita in esclusiva di un caratteristico casale realizzato in pietra di quarzo locale e pietra lavica proveniente dall'Etna e scalpellata a mano, sito nelle colline di Pollina. La struttura si sviluppa su due livelli, e comprende al piano terra tre appartamenti indipendenti, un locale progettato come "pizzeria", due grandi terrazze di circa 84 mq dalle quali si scorge un’incantevole vista sulle isole Eolie, e una piccola piscina. Rimane da finire l'appartamento patronale al piano superiore e le rifiniture esterne. La proprietà ha una dimensione di 400 mq circa con la possibilità di altri 80 mq da edificare, ha un pozzo di raccolta delle acque piovane ed è circondata da 2000 mq circa di bosco di castagni. Ideale per realizzare un'attività agrituristica o come residenza privata. PREZZO RIBASSATO!!! DA 250.000 EURO A 230.000 EURO.


Ristrutturazione

Dettagli ristrutturazione: da ristrutturare

Maggiori informazioni

  • Contesto: Signorile
  • Giardino (2000mq.): Esclusivo
  • Arredato: No
  • Ascensore: No

Dettagli

  • APE: G
  • IPE: 160
  • Piani edificio: 2
  • Piano: Pianoterra
  • Livelli: 2
  • Utenze:
  • Contratto acquedotto municipale
  • Contatore luce esistente ma inattivo
  • Collegamento alla rete fognaria
  • Distanza da:
  • Aeroporto123 km
  • Farmacia1,1 km
  • Musei0,8 km
  • Ospedale21,7 km
  • Scuola15,5 km
  • Università91,5 km

Descrizione località

Secondo alcuni storici, Pollina sarebbe la moderna erede di Apollonia, antica città della Magna Grecia[3]. Non vi sono tuttavia reperti che avvalorino questa ipotesi. Nel 1321 dal vescovo di Cefalù venne concessa al conte Francesco Ventimiglia[4] la cui famiglia conserverà la baronia fino alla eversione della feudalità agli inizi del secolo XIX. Lo sviluppo turistico della zona cominciò negli anni '70 del Novecento, quando su progetto dell'architetto Foscari fu costruito, sulle linee del teatro greco, un teatro all'aperto ricavato da una roccia dolomitica, dal particolare colore metà rosato e metà bianco, da cui il nome di “Pietrarosa”. A partire dagli anni novanta, in seguito al terremoto del 26 giugno 1993, Pollina ha visto diminuire rapidamente la popolazione residente che di conseguenza si è trasferita, per la maggior parte, a Finale, causando così il decentramento delle attività nella frazione. Solo luogo in tutto il mondo mediterraneo, per una singolare miscela di fattori culturali ed ambientali, a Pollina si è conservata la conoscenza e la tecnica per produrre ancora la manna[senza fonte]. La produzione della manna, un tempo diffusa in ampie zone della costa settentrionale della Sicilia e in altre aree della Toscana, della Puglia e della Calabria, oggi si è conservata solo nel territorio di Pollina. Nei boschi del territorio pollinese, divenuti una sorta di “museo a cielo aperto”, si ottiene questo prodotto unico intaccando con un particolare coltello il tronco del frassino in estate. Il liquido che sgorga dalle incisioni si condensa seccandosi all'aria estiva, si raccoglie e viene usato in composti medicinali, esattamente come duemila anni fa quando i medici greci e romani lo chiamavano “miele di rugiada” o “miele di frassino”. Gli arabi invece ritenevano possedesse proprietà spirituali e fosse benedetto perché citato dal Corano


Dettaglio stanze

  • Piscina

Planimetrie



Condividi

Contattaci

L'invio della richiesta di informazioni implica il consenso dell'archiviazione dei dati personali ai sensi del D.L.gs. N. 196/2003 sulla tutela della privacy